CIBO E SALUTE

15/05/2015




La preoccupazione degli Energy Drink



Negli ultimi anni in Italia e nel resto del mondo si è registrato un aumento consistente del consumo di bevande denominate energy drinks.

Poiché esse sono pressoché sconosciute alla popolazione over 30, una loro sommaria descrizione è necessaria.

Questo tipo di bevanda viene venduta in lattine e contiene caffeina (in genere una quantità  lievemente superiore o equivalente agli 80-85 mg di una tazzina di caffè e decisamente superiore ai 23 mg di una classica Coca Cola), a volte altri stimolanti quali, guaranà (contenente altra caffeina) o ginseng.

La più venduta (in virtù anche di una fortissima pressione pubblicitaria) è la Red Bull. Essa contiene come ingredienti principali oltre alla caffeina, l’aminoacido taurina e glucuronato. Nate come bevande energetiche, gli energy drink sono diventati i protagonisti di un nuovo modo di consumare l’alcool. Tra i giovani, l’assunzione di cocktail a base di energy drink e alcolici, e soprattutto superalcolici, oggi una moda molto diffusa.

Nonostante l’enorme popolarità a livello mondiale, in alcuni paesi europei ed extra-europei non è stata concessa l'autorizzazione all'immissione in commercio degli energy drinks. In Francia, il Ministero della Sanità  ha stabilito che gli energy drinks potrebbero avere effetti indesiderati sul metabolismo e sulla pressione arteriosa e li ha classificati come medicinali, impedendone di fatto la distribuzione.Anche la Danimarca e la Norvegia non ne hanno autorizzato la vendita. In Gran Bretagna, infine, il commercio di tali bevande è consentito liberamente, ma è sconsigliato l’uso alle donne in gravidanza, ai minori e alle persone a rischio cardiovascolare.

In Italia, a detta dell’Assobibe, l'associazione che rappresenta, tutela e assiste le imprese che producono e commercializzano bevande analcoliche in Italia, l'impiego degli ingredienti ed i relativi tenori presenti negli energy drink, gli energy-drink sono sicuri, valutati ed autorizzati dalle autorità sanitarie competenti. La situazione nell'Unione Europea ed in Italia, precisa ancora l'associazione di Confindustria, è molto diversa rispetto agli Usa sia per quanto attiene le informazioni in etichetta sia per gli ingredienti e relativi limiti di legge. In particolare, la quantità di caffeina contenuta in una lattina di 250 ml è stabilita da una “normativa italiana stringente”, ed è simile a quella contenuta in una tazzina di caffè: la concentrazione massima di caffeina negli energy drink commercializzati in Italia è pari a 320 mg per litro. Inoltre i consumatori italiani trovano in etichetta specifiche indicazioni ed avvertenze in etichetta quali "tenore elevato di caffeina" e, per iniziativa volontaria dei produttori aderenti ad Assobibe, l'indicazione "Non raccomandati ai bambini, alle donne incinte o alle persone sensibili alla caffeina". Infine, si ricorda che in Italia i livelli di consumo di energy drink sono molto contenuti: rappresentano circa l'1% del totale delle bevande analcoliche consumate.



archivio »

RUBRICHE

MERCATO E MERCATI

30/09/2015
La riconquista. Una nuova relazione
fra campagna e città

Tra i temi sui quali l’Expo Milano 2015 ha centrato il proprio interesse - e che ha una fortissima attinenza con i contenuti della Carta di Milano - c’è sicuramente la relazione tra campagna e c...

Arch. Teresa Maria Sorrentino e Arturo Semerari
archivio »

IL TERRITORIO SI RACCONTA

26/10/2015
Expo ha dimostrato il paradigma del globale più locale
Spero che, nell’euforia del successo di Expo, nessuno si offenda, facendone un piccolo bilancio, se lo raccontiamo come un microcosmo dove per sei mesi si è rappresentato il macrocosmo....

Aldo Bonomi
archivio »

UNA FINESTRA SULLA SCIENZA

3/09/2015
La grande bellezza del paesaggio italiano
Qual è il paesaggio più bello? L'Italia gode in questo ambito di fama mondiale, eppure il nostro paesaggio, come tutti gli altri, deve fare i conti con le attività umane. In futuro la sfida consis...

Silvia Fineschi e Alberto Giuntoli
archivio »

STORIE

1/10/2015
Un’Impresa etica
E’ una storia vera, non così conosciuta come meriterebbe....

Paolo Ghiazza
archivio »

DOSSIER

1/05/2015
La Carta di Milano
Vai all'articolo "La Carta di Milano è soltanto l'inizio"        ...
archivio »

IL PADIGLIONE GIORNO PER GIORNO

31/10/2015
Il meglio della giornata - 31 Ottobre
Gran finale di Expo Milano 2015 all'Open Air Theatre e il nostro saluto a tutti voi...
archivio »

IL COMMENTO

30/10/2015
Dalla lana di mare ai tessuti di arance, ai tornelli più sostenibili del mondo: presenti a Expo alcune delle innovazioni selezionate da ADI e in corsa per il Premio Compasso d’Oro 2017
Il Premio Compasso d'Oro istituito nel 1954, è il più antico e prestigioso premio mondiale per il Design e l’Architettura. ...

Nicoletta Chiorri
archivio »

L'ALTRO VISSANI

25/10/2015
Torrone Canelin
Dolce tipico natalizio, insieme a panettone e pandoro, il torrone ha origine molto antiche che alcuni farebbero risalire all'antica Roma, come attesterebbero citazioni di Marco Gavio Apicio nel suo ...

Gianfranco Vissani
archivio »

STORIE DI GUSTO

13/10/2015
Golosaria
...
archivio »

BRICIOLE

29/05/2015
Banco Alimentare a Expo
Cominciano le attività di recupero

25 maggio 2015, EXPO. Dal 2 maggio sono cominciati i recuperi di Banco Alimentare in Expo....

Martina Viganò
archivio »

IL PRODOTTO


Nessun articolo per questa rubrica

AGROFOOD

22/09/2015
Lagostina: il piacere italiano di fare buona cucina
La storia di Lagostina si intreccia con la storia della società italiana a partire dalla sua nascita a Omegna nel 1901. La sua spinta innovativa emerge rapidamente: nel ‘33 Lagostina è la prima a...

Fausto Milanesi
archivio »

SUPERMARKET

15/04/2015
Per il museo nazionale al Quirinale
C’è un lieve brusio attorno al Colle del Quirinale, vari pensieri affiorano su cosa fare di quell'enorme e magnifico palazzo. È un po' come l’inizio del poema sinfonico La Moldava di Smet...

Carlo Orlandini
archivio »

QUI POLLENZO

29/10/2015
Quando il cibo si fa benessere.
Alimentazione e qualità della vita

La recente apertura di Expo 2015, dedicata al cibo (“Nutrire il Pianeta, energia per la vita”) sta contribuendo a porre al centro dell’attenzione, da parte di mass-media e opinione pubblica, il...

Paolo Corvo e Gianpaolo Fassino
archivio »

ECO CUCINA

28/09/2015
SalvaLaCena:
Riso troppo cotto con la Silvana

Un attimo di distrazione o magari anche più di un attimo…Ed è facile ritrovarsi con il riso stracotto. Come porre rimedio e trovare comunque un utilizzo? Sicuramente dovremo cambiare piano e qu...

Lisa Casali
archivio »

DIRITTO AL CIBO

1/05/2015
La Carta di Milano
è soltanto l'inizio

È stata definita un “documento di cittadinanza globale”, uno strumento fortemente partecipato, finalizzato a coinvolgere i cittadini di tutto il mondo attorno al tema della sostenibilità della ...

Silvia Torraca
archivio »

CASE HISTORY

18/05/2015
Bouquet di sapori
L’impresa ortofrutticola sarda ‘Sa Marigosa’ lancia la sfida dei prodotti sott’olio sempre all’insegna dell’alta qualità. Lo slogan aziendale: «Non facciamo conserve, conserviam...

Elisabetta Tufarelli
archivio »

NOI E LA CINA

1/10/2015
L’arte della carta ritagliata, un tramite con la cultura cinese
Ancora oggi in Cina, secondo la tradizione popolare, alla vigilia della Festa della Primavera, le donne ritagliano fogli di carta rossa in varie forme per decorare gli stipiti delle finestre e delle ...

Istituto Confucio dell'Università degli Studi di Milano
archivio »

CURIOSITA'

12/05/2015
Alimenti particolari e specialità rare in Italia (seconda parte)
LA SALAMA DA SUGO Da più di cinque secoli regina della gastronomia Ferrarese é la Salama da sugo, considerata dagli esperti “il sapore più forte e maturo” ed al tempo stesso, più elegante di...
archivio »

LE PAROLE DEL GUSTO

10/09/2015
Se non è espresso, non è caffè!
Un caffè all’italiana ...

Paolo D'Achille
archivio »

IL PIATTO PER EXPO

28/07/2015
Consistenze di zucca con caviale Calvisius e profumo di salvia
Ingredienti per 4 porzioni ...

Chef Beppe Maffioli • Ristorante Carlomagno • Collebeato (Bs)
archivio »

PROGETTI PER LE DONNE

27/07/2015
Vulvodinia
AIV Onlus è la prima associazione in Italia a occuparsi di vulvodinia, nata per volontà di alcune figure sanitarie e di alcune donne, guidate dal Dott. Murina che aveva deciso di indirizzare i s...
archivio »

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk

I SOCI DI EXPO

logo-mef-new
logo-bie-paris
logo-bie-paris
logo-bie-paris
logo-bie-paris

PARTNER

logo-mef-new
logo-mef-new
logo-mef-new
logo-mef-new

logo-mef-new
logo-mef-new

SPONSOR TECNICO UFFICIALE

logo-mef-new
logo-mef-new
logo-mef-new
logo-mef-new
geox
diadora
logo-mef-new
logo-mef-new
logo-mef-new

MEDIA PARTNER

logo-mef-new